CHF0.00

Nessun prodotto nel carrello.

Spedizione in 24h gratuita in Svizzera e Italia per ordini da 80 Chf! Pagamento sicuro con carte di credito e tecnologia PayPal

CHF0.00

Nessun prodotto nel carrello.

HomePrimo PianoLONGEVITA': restrizione calorica (RC) e ruolo delle sirtuine

LONGEVITA’: restrizione calorica (RC) e ruolo delle sirtuine

- Inserzione pubblicitaria -

Sirtuine

Negli ultimi dieci anni, le sirtuine hanno suscitato sempre maggiore interesse grazie alla loro capacità di estendere il lifespan in diversi organismi e fornire protezione nei confronti di patologie età-correlate nei mammiferi. Nel lievito, l’integrazione di copie extra di Sir2 porta a una estensione del lifespan fino al 30 % mentre la delezione di questo gene accorcia invece il lifespan di circa il 50 %.

La restrizione calorica (RC) ottenuta mediante la limitazione della disponibilità di glucosio nel terreno di crescita del lievito Saccharomyces cerevisiae porta a una attivazione di Sir2 e a una estensione del lifespan. Nei mammiferi, l’aumento dell’espressione e della funzione di SIRT1 contribuisce agli effetti benefici della RC ritardando la manifestazione delle patologie correlate all’età, incluso cancro, aterosclerosi, e diabete.

longevita sirtuine 001

SIRT1

Dunque la RC promuoverebbe la sopravvivenza cellulare mediante induzione di SIRT1. Quest’ultima è in grado di deacetilare proteine citoplasmatiche e nucleari che controllano processi quali l’apoptosi ed il metabolismo cellulare. Inoltre, regola la produzione di insulina e di glucosio, il metabolismo lipidico, il metabolismo mitocondriale, la sopravvivenza cellulare e l’autofagia.

Nel 2003, il team di Sinclair ha descritto 18 molecole derivate da piante in grado di attivare le sirtuine nei lieviti e ne ha studiato gli effetti su SIRT1, l’omologo umano di Sir2. I flavoni quercetina e fisetina, gli stilbeni piceatannolo e resveratrolo e il calcone buteina stimolavano SIRT1 da 5 a 13 volte. L’attivatore più potente risulta essere il resveratrolo (RSV), un composto sintetizzato da un gran numero di piante in risposta allo stress e presente in quantità apprezzabili nell’uva e nel vino rosso. Questa molecola è già nota per il suo ruolo protettivo nei confronti di numerose patologie, tra cui quelle cardiovascolari, neoplastiche e neurodegenerative.

Ma come le sirtuine aumenterebbero la longevità? Promuovendo l’allungamento dei telomeri, i nostri “orologi biologici” che riportano la nostra “data di scadenza“.

Laura Valdene– Redazione TIResidenti

Lugano
cielo coperto
4.6 ° C
7.2 °
2.6 °
88 %
1kmh
100 %
Ven
7 °
Sab
7 °
Dom
5 °
Lun
3 °
Mar
3 °

PRODOTTI SHOP