SUPSI: obbligo di vaccinazione in forma surrettizia?

0
1861
SUPSI: obbligo di vaccinazione in forma surrettizia?
SUPSI: obbligo di vaccinazione in forma surrettizia?
- Annuncio Promozionale -

Università

Riceviamo in redazione e pubblichiamo di seguito con molto piacere una lettera di una presa di posizione di una mamma circa le nuove restrizioni inserite in Supsi e in altre Università.

“Lettera scritta alla Supsi e all’Università di Zurigo per i miei figli.
Personalmente non accetto ricatti.

- Annuncio Promozionale -

Buongiorno, sono mamma di una ragazza che dovrà frequentare il terzo anno presso la vostra facoltà Universitaria. Mia figlia non vuole fare il vaccino ma si sente pressata dalla paura di non poter accedere al servizio di cui ha pienamente diritto.

Innanzi tutto chiedo quale sia il destino dei ragazzi che non aderiranno al vaccino, inoltre RECLAMO il fatto che con l’escamotage del green pass, «si estenda, di fatto, l’obbligo di vaccinazione in forma surrettizia per accedere anche ai diritti fondamentali dello studio, senza che vi sia la piena assunzione di responsabilità da parte del decisore politico».

Obbligo vaccinale?

“Ritengo che nessun principio di realtà si può spingere sino al punto di dover transigere sulla legalità costituzionale e può consentire che singoli soggetti, privati o pubblici, datori di lavoro o rettori, dirigenti scolastici o primari o quant’altro si pongano alla testa di un’operazione di controllo e di classificazione dei cittadini per giunta con l’ausilio di strumenti massivi di raccolta di dati personali.

Il tutto a causa della latitanza del legislatore che non avendo la forza parlamentare per portare a soluzione il dilemma sull’obbligo vaccinale, aggira l’ostacolo con un codice QR da esibire a richiesta delle autorità pubbliche o private. Contesto anche il fatto che venga data la possibilità ai vaccinati di togliere la mascherina perché potenzialmente contagiosi quanto i non vaccinati.

Se mia figlia dovesse essere obbligata a fare il vaccino per accedere ai suoi diritti di istruzione provvederemo a scrivere sul consenso informato del vaccino Covid, che accetta le condizioni di vaccinazione sotto coercizione dello stato o della struttura pubblica. Intendiamo avvalerci di un avvocato per far valere i nostri diritti.

Nella speranza che vi sia un ragguaglio o una retrocessione di tale imposizione.

Porgo cordiali saluti
Romina Tagliati

Alla signora Tagliati va tutto il nostro supporto e comprensione per una situazione ampiamente discriminatoria sbarcata anche in Supsi che nulla ha a che vedere con una democrazia. Anche in Svizzera. Per chi volesse aderire e supportare la protesta, potete unirvi al gruppo telegram creato appositamente dalla diretta interessata qui:

Genitori Ticino No Green Pass

Visitate il nuovo Shop TIResidenti, numerose offerte in corso sui nuovi prodotti e per i nuovi clienti subito 5 € in regalo sul primo acquisto!

OFFERTE IN CORSO Shop TIResidenti

… e tanti altri articoli disponibili nello SHOP

Stefano Introzzi – Redazione TIResidenti

Fonte foto : Google

#TIResidenti #università #gruppotiresidenti #certificato-covid #Supsi #vaccino #stefanointrozzi  #tampone 

Sei residente in Canton Ticino o nella regione Insubria? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TIResidenti e iscriviti gratuitamente nel gruppo TIResidenti ; siamo la tua voce, questa è casa tua.

- Annuncio Promozionale -